un pò di storia - Rifugio Vandelli

Vai ai contenuti

Menu principale:


RIFUGIO ALFONSO VANDELLI 1926m.
Il Rifugio sorge al centro del circo settentrionale del Sorapiss, quasi sull'orlo dello zoccolo dove affiora e precipita la cascata. A pochi minuti dal Rifugio, separato da una breve collina, c'è il meraviglioso lago Sorapiss di color turchese. Il rifugio in origine era situato vicino al lago, eretto nel 1821 dalla sezione PFALZGAU del DEUTSCHEN und OSTERREICHISCHEN ALPENVEREINES, distrutto da una valanga nel 1895, riscostruito l'anno seguente fu nuovamente sepolto dalla neve. Dopo la prima Grande guerra, la sezione CAI di VENEZIA promosse una nuova edificazione grazie ad una fondazione del socio Cesare Luigi Luzzatti. Ma un incendio lo cancellò nel 1959. La definitiva ricostruzione, intitolata al Presidente del CAI di Venezia, Alfonso Vandelli, venne inaugurata il 18 settembre 1966.

Il Rifugio è piccolo ma accogliente, i letti sono disposti in camerette da sei e otto posti. Vi è la possibilità di fare la doccia calda, la cucina semplice senza pretese, è genuina e curata direttamente dai gestori.

Dal circolo glaciale Nord partono le acque che alimentano il meraviglioso lago del Sorapiss, scavato nella roccia e privo di emissari superficiali, le cui acque raggiungono per via sotterranea la grande soglia rocciosa del ripiano glaciale, uscendo nell'alta sonante cascata "il Piss" da detta cascata è derivato il nome della montagna "Sora el Piss".


 
Torna ai contenuti | Torna al menu